La libertà di partecipare
a tutti i momenti di aggregazione sociale
è un diritto irrinunciabile.

Progetto “Socialità accessibile”

Con il progetto Socialità Accessibile LIBERO DI PARTECIPARE ONLUS intende promuovere una ampia campagna di sensibilizzazione che innalzi la soglia di attenzione sui  disagi di tutti quanti coloro rinunciano ad importanti momenti di aggregazione sociale perché affetti da limitazioni di mobilità.

Un disagio motorio comporta sovente la rinuncia ad attività sociali, culturali, turistiche, di intrattenimento e di svago che Libero di Partecipare considera invece un diritto irrinunciabile che deve essere garantito a tutti.

L’ evoluzione dei costumi nell’ultimo decennio favorisce la pedonalità  quale espressione elettiva della mobilità sostenibile e la concentrazione delle dinamiche di aggregazione sociale in luoghi deputati a coltivare molteplici interessi e ad ospitare una pluralità di eventi.

La logistica e la estensione di tali luoghi, anche ove nel pieno rispetto della normativa in materia di barriere architettoniche, amplificano le situazioni di potenziale disagio in cui versano persone con mobilità ridotta.  Infatti non per tutti la pedonalità significa socialità accessibile.

Molte persone non possono sostenere impegni pedonali a causa di una cardiopatia, di una neuropatia o altra patologia o anche semplicemente per effetto dell’età.

Questi  portatori di disagio motorio sono, purtroppo,  spesso del tutto “invisibili”.

Infatti numerose patologie e anche le condizioni dell’anziano determinano disagi motori che non richiedono necessariamente la dotazione permanente di ausili meccanici/elettrici ( quali ad esempio una sedia a rotelle)  ma che, tuttavia, precludono al malato una partecipazione attiva ad importanti momenti di aggregazione sociale.

Il malato che per effetto della propria patologia non ha la forza o la resistenza per trascorrere un pomeriggio con i propri cari in una zona pedonale, in un centro commerciale, in un parco tematico, è una persona che, troppo spesso suo malgrado, si autodetermina alla rinuncia ad esperienze di vita “irrinunciabili”.

Il progetto “Socialità accessibile”, promosso dall’associazione LIBERO DI PARTECIPARE – ONLUS, si rivolge a tutte le persone con disagi motori il cui accesso alla socialità è purtroppo limitato da condizioni fisiche effetto di patologie croniche o temporanee o anche semplicemente effetto dell’età.

Aiuta Libero di Partecipare

donazionebanner-300x96
partnetbanner
grazie_partner

Giugno 2014

Campagna di sensibilizzazione Progetto “Socialità Accessibile

aprile2014

Al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica ed il mondo delle imprese al tema della “Socialità accessibile” ma anche di realizzare immediate ricadute positive in favore dei portatori di disagio motorio e delle associazioni di riferimento, Libero di Partecipare è attivamente impegnata nella promozione di eventi in aree a forte vocazione pedonale, quali parchi commerciali/tematici, centri storici …

sostiene2
 
coinvolge2


Guarda la Video Review

Fashion District – Molfetta Outlet
day1
Fashion District – Valmontone Outlet
day2